Perché non spegniamo un po’ la TV?

Il governo distribuisce 50 milioni di euro alle emittenti televisive e radiofoniche per far trasmettere le notizie sul covid "50 milioni" di volte in più al giorno, tutti i giorni.

1
921

Quale effetto ha avuto su di te ascoltare fino alla nausea le notizie sul covid ogni giorno, a tutte le ore del giorno, tutti i giorni?

Sono mesi che in TV, alla radio e sui giornali le notizie covid vengono ripetute fino alla nausea.

Vengono continuamente RIPETUTI i numeri dei morti, dei positivi, degli indici RT, delle terapie intensive occupate… Ogni santo giorno, a tutte le ore del giorno.

A chi fa bene e a chi ha fatto bene ascoltare queste notizie fino alla nausea?

Ascoltare continuamente queste informazioni serve a migliorare la situazione che stiamo vivendo?

Se il principio è che più ci trasmettono le notizie, più le ascoltiamo e così migliora la situazione, allora ben venga un’informazione ripetitiva e nauseante. Ma abbiamo visto che un’alta esposizione alle informazioni sul covid peggiora l’emergenza. C’è infatti una maggiore corsa delle persone ai pronto soccorso e agli ospedali perché l’effetto della ripetizione delle notizie è un aumento dell’ansia, della paura, della frustrazione.

Con il decreto legge pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 9 novembre, il Governo ha creato un fondo totale di 50 milioni da distribuire alle emittenti televisive e radiofoniche a condizione che queste si impegnano a trasmettere i messaggi di comunicazione istituzionali (cioè i messaggi preparati dallo stesso governo) relativi all’emergenza.

Il sospetto è che questa azione del Governo sia l’ennesimo tentativo per controllare ancora di più l’informazione. Ciò sarebbe davvero grave.

Lasciando ad altri l’analisi di questo punto importante, approfondiamo quest’altro aspetto altrettanto importante: con questo fondo le emittenti televisive e radiofoniche parleranno ancora di più del covid, ancora di più di quanto abbiano fatto fino ad ora.

Alcune domande:

WHY

Perché da mesi in televisione e alla radio ci propongono continuamente le notizie covid a tutte le ore del giorno, tutti i giorni? Questo serve a diminuire il panico, la paura, la frustrazione e così anche la corsa ai pronto soccorso e agli ospedali?

Se dopo mesi di notizie martellanti hai bisogno di essere ancora trattato come un bimbo da responsabilizzare su come fronteggiare il covid (mascherine, distanziamenti, igienizzanti per mani, evitare assembramenti…), allora tieni ancora accesa la “covid TV”.

Se ritieni di essere una persona responsabile, se ti sei accorto che non è l’ascolto ripetuto delle notizie ció che migliora l’emergenza e in più ti sei accorto che ascoltare le notizie non ti porta alcun beneficio, allora:

Perché non spegni un po’ la “covid TV”?

Perché non smetti di leggere continuamente le notizie covid sui giornali e sui social?

Perchè non condividi questo articolo con quelli che conosci per invitarli ad occuparsi di altre 50 milioni di cose diverse dal covid?

1 commento

  1. Formazione e sanità…. Hanno distrutto tutto ed ora instillano la paura per dare il colpo di grazia. Un popolo ignorante malato ed impaurito si manovra con facilità. Chi pensa con la propria testa è pazzo, negazionista e crede negli UFO.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui